martedì 29 aprile 2008

Calabria, villette in costruzione sopra un tempio ellenistico

Calabria, villette in costruzione sopra un tempio ellenistico
13 GIUGNO 2007, LA REPUBBLICA

CASO
Torre Melissa, intervengono i carabinieri. Rutelli: pene più dure per i vandali

Alcuni reperti sono finiti in una discarica

ROMA - Un tempio del IV secolo avanti Cristo è stato scoperto a Torre Melissa, sulla costiera ionica, durante i lavori di costruzione di alcune villette a schiera. Un nuovo episodio di scempio del nostro patrimonio archeologico: alcune colonne e capitelli sono stati usati per abbellire un villaggio turistico, altri reperti sono finiti in una discarica mentre gran parte dell´edificio sarebbe stato sepolto da una colata di cemento. Sono stati i carabinieri del comando tutela patrimonio artistico a bloccare tutto dopo una serie di sopralluoghi effettuati anche con gli elicotteri. Due persone sono state denunciate e il cantiere è stato posto sotto sequestro.
«Si tratta di un ritrovamento molto importante - ha commentato il ministro dei beni culturali Francesco Rutelli - un tempio del III-IV secolo avanti Cristo, probabilmente ellenistico, con tracce doriche e ioniche che viene alla luce è un autentico tesoro, ritrovato grazie ai carabinieri». Il ministro ha anche annunciato che il presidente Napolitano ha firmato il disegno di legge con delega al governo che prevede pene più dure contro il vandalismo, i furti d´arte e gli scavi clandestini.
Le caratteristiche del tempio, come ha spiegato il soprintendente per la Calabria Pietro Guzzo sono uniche per la presenza di elementi diversi e riportano alla popolazione dei Brezzi. L´unico edifico simile è il tempio di Apollo Aleo di Cirò, scoperto nel 1916. I carabinieri del comando tutela patrimonio artistico hanno avuto alcune informazioni su un ritrovamento casuale (il cantiere aveva tutte le autorizzazioni in regola) e hanno aspettato diversi giorni prima di entrare in azione. «Quando la notizia si è sparsa, tutta la città si è data da fare perché neanche una pietra andasse perduta», ha spiegato il sindaco di Torre Melissa, Giuseppe Bonessi. L´area potrebbe trasformarsi in un sito archeologico.
(m. l.)

Nessun commento: