lunedì 22 dicembre 2008

Dal Molin, si affronta il tema "paesaggio".

Dal Molin, si affronta il tema "paesaggio".
Edizione del 19/12/2008, IL GAZZETTINO ONLINE

Dal Molin, si affronta il tema "paesaggio". Le porte dell'aeroporto si apriranno infatti domani per la conferenza dei servizi. L'appuntamento è fissato per le 10 quando, davanti ai cancelli dell'area destinata ad ospitare la nuova base americana, si presenteranno per un sopralluogo sul campo i rappresentanti della conferenza chiamata ad esprimersi sulla relazione paesaggistica elaborata dalla ditta vincitrice dell'appalto della base Usa bis. La richiesta dell'ispezione è stata avanzata dal sindaco Achille Variati ad inizio mese proprio nell'ambito della conferenza dei servizi e ufficializzata dal primo cittadino berico al rientro della prima riunione veneziana della commissione. Con queste parole: «Ho invitato la conferenza a venire a Vicenza per un sopralluogo: una cosa è osservare le carte, altra cosa è vedere di persona l'area di cui stiamo parlando». Un'area che per palazzo Trissino, per tutta una serie di motivi ambientali, non è adatta ad ospitare la Ederle 2 e che domani passerà sotto la lente d'ingrandimento dei rappresentanti della conferenza: Comune, Regione e Soprintendenza. Per l'amministrazione comunale ci saranno il sindaco, l'assessore alla progettazione e innovazione del territorio Francesca Lazzari, il dirigente dell'urbanistica Antonio Bortoli e l'avvocato del Comune Loretta Checchinato: la stessa squadra cioè, fatta eccezione per la Lazzari, che ha partecipato al primo incontro della conferenza. Segnato dalla richiesta di Regione, Comune e Soprintendenza di avere a disposizione del materiale aggiuntivo per approfondire la questione e dalla decisione di darsi novanta giorni di tempo per esprimersi sull'impatto paesaggistico della Ederle 2. La parola finale poi spetterà alla Regione e prima di quel momento, dentro il Dal Molin, non potranno essere autorizzati i lavori di demolizione. Lavori sui quali però pesa un dubbio, quello avanzato tra gli altri dal consigliere comunale Claudio Cicero: che le demolizioni siano già in corso. E il sopralluogo di domani servirà anche per chiarire, una volta per tutte, questo punto.

Intanto si apre oggi la WinterFest No Dal Molin al Presidio Permanente: dodici giorni di iniziative, dibattiti, spettacoli e concerti per sostenere la campagna "Mettiamo radici al Dal Molin".

Ad aprire il ciclo di eventi sarà Gigi Sullo, direttore di Carta, che presenterà il suo ultimo libro, Postfuturo. A discuterne con lui Ezio Bertok, del movimento No Tav, e Francesco Pavin, Presidio No Dal Molin. Tema della serata i nuovi spazi della partecipazione, l'appuntamento è per le 18; al termine del dibattito, cena a sostegno di Emergency e musica dei Protocollo Rev. Abbot.
Roberta Labruna

Nessun commento: