venerdì 6 novembre 2009

Nascono i gruppi di acquisto solare. Pannelli scontati del 35% grazie all’iniziativa del Comune di Capannori

Nascono i gruppi di acquisto solare. Pannelli scontati del 35% grazie all’iniziativa del Comune di Capannori
ARIANNA BOTTARI
VENERDÌ, 06 NOVEMBRE 2009 IL TIRRENO - Lucca

CAPANNORI. Installare pannelli solari sul tetto di casa a prezzi vantaggiosi? Presto a Capannori sarà possibile grazie all’iniziativa promossa dell’amministrazione comunale (in collaborazione con Alerr) denominata “Gruppi di acquisto solare”. Il Comune si farà promotore dell’acquisto “in comunità” degli impianti fotovoltaici o solari, così da ottenere sconti notevoli su prodotti e installazione.
Si tratta del primo esperimento del genere in Toscana ed è volto ad abbattere le emissioni inquinanti in maniera sensibile.
E per incentivare l’utilizzo dell’energia solare, l’amministrazione si appresta ad incontrare la Soprintendenza per tentare di rimuovere gli ostacoli burocratici per chi abita nelle zona a tutela paesaggistica.
Gruppi d’acquisto Solare, ovvero gruppi di cittadini che potranno organizzarsi (così come alcuni già fanno per comprare la frutta e la verdura biologici, i così detti Gas), per installare pannelli fotovoltaici sul tetto di casa a prezzi vantaggiosi.
L’acquisto collettivo di impianti fotovoltaici può infatti far ottenere prezzi molto vantaggiosi da parte degli installatori, almeno rispetto a quelli che sono i costi dei normali contratti privati. Vantaggi anche al momento dell’eventuale richiesta di credito bancario.
Soddisfatto di questa iniziativa il sindaco di Capannori Giorgio Del Ghingaro. «I nostri obiettivi sono molteplici - spiega -: sensibilizzare l’opinione pubblica sulle energie alternative; far risparmiare i cittadini; ridurre le emissioni inquinanti aiutando l’ambiente. Ecco perché abbiamo deciso di farci promotori di questa iniziativa».
In effetti i vantaggi dell’entrare a far parte di uno di questo gruppo per i cittadini ci sono: comprando “in comunità” i pannelli solari, infatti, si può risparmiare fino al 35%. Sarà sufficiente reperire i finanziamenti e scegliere l’impresa che meglio risponde alle proprie esigenze, passando poi alla realizzazione degli impianti, al conto energia e alle varie agevolazioni previste. Spendere meno per inquinare meno, dunque.
Il progetto oltre ai privati cittadini potrebbe riguardare anche piccole aziende locali.
«Purtroppo - conclude Del Ghingaro - nonostante i nostri sforzi, ci scontriamo con la burocrazia e, in questo caso, con quella della Soprintendenza. Installare i pannelli nelle aree sottoposte a vincolo paesaggistico, infatti, non è affatto facile, per non dire impossibile. E queste aree nel Capannorese sono molto estese.
«Da qui la decisione di convocare un incontro con il soprintendente per arrivare alla firma di un protocollo d’intesa svolto a sbloccare queste situazioni».
Per quanto riguarda il Gruppo di acquisto solare, modalità e tempi per partecipare a questo nuovo progetto saranno illustrati ai cittadini nel corso di un’assemblea pubblica che sarà promossa a breve dal Comune in collaborazione con Alerr.

Nessun commento: